Arredointerno



Design olandese in forme fluide

Sedia realizzata da Wanders

Marcel Wandersè designer che non ha bisogno di presentazioni: il suo brand Moooi ha aggiunto una O alla parola olandese “mooi” che significa per l’appunto “bello”, con l’intento di gridare l’obiettivo che questo eclettico progettista si prefigge ogni volta che impugna la matita per creare.

La collezione Zio, di cui vi presentiamo questa poltroncina con sgabello poggiapiedi a comporre una longue chair, non è da meno, ed è pensata con cognizione di causa per “sparare” dei contorni netti fondendoli con morbide ed avvolgenti linee di design.
La struttura è in resistente legno di rovere, e su di essa sono installati i morbidissimi cuscini: lo stesso scenario viene proposto per lo sgabello abbinato, in un sistema che suscita il pensiero di un placido riposo solo a guardarlo.
Merito anche dello speciale tessuto “tartanic”, ideato dallo stesso Wanders che ha reinterpretato il classico tartan scozzese, il che va ad acuire quel forte sentore vintage che ammanta le forme fluide della seduta.

Non è certo un complemento d’arredo qualsiasi, perché è perfetto per stimolare la fantasia e l’immaginazione!

 

 

Articolo preso da:

http://www.nonsoloarredo.it/2014/06/17/design-olandese-in-forme-fluide/

La vivacità di Desigual per la tua casa!

arredamento desigual

Le radici del brand spagnolo Desigual, ben piantate in un concetto brioso ed allegro della vita, sono perfettamente rispettate anche nella collezione Living: come altri importanti marchi di abbigliamento, anche Desigual ha compreso, sulla scorta del suo successo, che ciò che l’uomo e la donna apprezzano al punto da indossarlo riscuote altrettanto successo per la decorazione degli ambienti quotidiani.

Ritroviamo così nei tessuti proposti tutta l’energia positiva dei capi di abbigliamento, con le texture e le fantasie stravaganti e dai colori più che vivaci. Ecco quindi la collezione di biancheria letto, composta da lenzuola, copripiumini e cuscini, ma anche le soluzioni per il bagno e per l’arredo della cucina.

Ci si può sbizzarrire disseminando per casa tutte le psichedelie Desigual, con i suoi motivi composti da farfalle o fiori (due tra i temi principali): sembra quasi una sfida lanciata dalla Spagna nei confronti delle attuali tendenze dell’arredo design, che sembrano ultimamente orientate verso una maggiore sobrietà…a noi l’idea piace tantissimo perché per quanto si tratti di accessori vistosi, riteniamo che siano ricchi di stile!

 

 

Articolo preso da:

http://www.nonsoloarredo.it/2014/05/15/la-vivacita-di-desigual-per-la-tua-casa/

DC Towers: Inaugurata la DC 1

torre Vienna

E' stata inaugurata mercoledì 26 febbraio, a Vienna, la Torre DC 1 progettata dall'archietto Dominique Perrault. La Torre, posta nel distretto finanziario della città, fa parte di un progetto che la vedrà affiancata dalla Torre DC 2, i cui lavori prenderanno il via probabilmente intorno alla prossima Primavera e che sarà meno imponente della "sorella". La DC 1 è l'edificio più alto di tutta l'Austria e misura 220 metri (248, se includiamo l'antenna) e 60 piani ed è caratterizzata da una straordinaria struttura di facciata, piegata e sottile. La struttura sarà prevalentemente adibita alla sistemazione di uffici, ma nella parte alta ci saranno anche sky loft ed un ristorante; i primi 15 piani invece ospiteranno un albergo 4 stelle della catena spagnola Sol Melià. Dopo diversi ritardi, causati dalla crisi economica, i lavori per la costruzione della prima torre cominciarono finalmente il 17 giugno 2010. Si tratta di una delle prime torri per uffici costruiti e attrezzati in conformità con i requisiti energetici e di sostenibilità per “edifici verdi” emessi dalla Commissione Europea. Tutte le info su: http://www.perraultarchitecte.com/en/projects/2502-vienna_dc_towers.htmlundefined

Un loft di Brooklyn con vista mozzafiato

arredamento brooklyn

Il punto di partenza per il loft che esploriamo oggi è stata una classicissima tabula rasa: un edificio industriale dismesso che è stato trasformato da laboratorio in palazzo residenziale.
In questo appartamento la padrona di casa ha voluto mantenere ben evidente l’origine dello spazio in cui ha scelto di vivere, lasciando intatte le lastre in cemento sul pavimento che sono state sottoposte solo ad un lavoro di resinatura, mentre alle pareti troviamo piastrelle il cui gres ha un gradevole effetto da metallo ossidato, che richiama lo stesso tema “industrial“.

I materiali e le caratteristiche originarie sono stati rispettati grazie all’intervento dell’architetto Skip Boling, rinomato proprio perché le sue progettazioni rispettano il vissuto e l’esistente e lo riqualificano, anche secondo dei ferrei principi di bio-compatibilità; inoltre, Boling è famoso anche per il ruolo primario che assegna alla vivibilità di un ambiente, nel quale tende sempre a ricreare atmosfere confortevoli grazie alla sua tecnica architettonica ma al tempo stesso molto gradevoli all’occhio.
L’eclettismo di questo appartamento in cui al già citato industrial si affianca uno stile volutamente minimal è enfatizzato anche dall’arredamento, quasi tutto proveniente da mercatini e negozi di usato di New York: oggetti essi stessi “vivi” e vissuti, con una storia ben precisa.
C’è un piccolo grande dettaglio di cui ancora non vi abbiamo parlato: il loft, posizionato al decimo piano di questo edificio di Brooklyn, gode di un panorama unico ed invidiabile, un vero valore aggiunto, perché affaccia sul Lower East Side di Manhattan con vista sul ponte di Williamsburg!

E voi? A queste condizioni, per ottenere una simile inestimabile vista vi sobbarchereste tutto l’impegno per progettare ed allestire un appartamento così laborioso ed inusuale?

 

http://www.nonsoloarredo.it/2014/02/21/un-loft-di-brooklyn-con-vista-mozzafiato/

Da Weitzman il trionfo dell’architettura fluida

 arredamento weitzman

Rendere un marchio inequivocabilmente riconoscibile anche sfruttando elementi o concetti comuni all’interno degli store monomarca è uno dei più redditizi stratagemmi non solo in fatto di vendite, fattore di certo preponderante quanto a rilevanza, ma anche per ottenere consensi e cospicui ritorni d’immagine fondamentali per l’autorevolezza del marchio.
Così, collegare indissolubilmente un determinato concept ai propri store oltre che ai prodotti è diventato l’obiettivo anche dello stilista Stuart Weitzman, che per il suo store di Milano si è affidato alle sapienti mani e matite dell’architetto/designer forse più creativo e famoso tra le nuove leve, almeno considerando coloro che risentono degli influssi e dei richiami del Mediterraneo, come Zaha Hadid.

L’alta moda è infatti sempre più connessa alle star dell’architettura, quelle che posseggono le necessarie chiavi di interpretazione per fondere funzionalità ed estetica con risultati sorprendenti, come questo concept in cui si ritrovano elementi peculiari che saranno riprodotti nelle successive boutique un po’ in tutto il mondo, portando anche in altri continenti gli elementi di arredo negozi dai contorni fluidi e che sembrano quasi liquidi pensati da Hadid.
I materiali scelti sono i più all’avanguardia, ed ammantano tutto l’ambiente di un’atmosfera hi-tech, fatta di display che si trasformano in sedute e di una serie di moduli interscambiabili il cui scopo è proprio essere adattabili a tutte le sedi.

Gli interni di pregio sono così suddivisi in tante sezioni dalle linee morbide, tutte perfette per incarnare lo stile di Weitzman e dei suoi seducenti stivali, 280 metri quadri in cui materia e geometria si fondono in un trionfo di ergonomia architettonica.

 

http://www.nonsoloarredo.it/2013/12/12/da-weitzman-il-trionfo-dellarchitettura-fluida/

Focus Designer arredamento

ron-arad
Sperimentazione con i materiali e rielaborazione concettuale delle forme, queste le caratteristiche che...
ross-lovegrove
Nato nel 1958 a Cardiff (Galles), Ross Lovegrove è considerato tra i designer più visionari della scena...
marcel-wanders
Designer Olandese, laureato con lode alla Scuola delle Arti Arnhem nel 1988 e fondatore della casa di...
oki-sato
Nato a Toronto, in Canada, si laurea nel 2000 alla facoltà di architettura di Tokyo; Con lo studio di...
starck
Nato a Parigi, è considerato tra le personalità più influenti del design europeoLa sua carriera ha...

Arredare casa

quartz-chair
di Studio Arne QuinzeQuinze & Milan È una combinazione di passato e futuro: utilizzando il più...

Architettura e design

design-olandese-in-forme-fluide
Marcel Wandersè designer che non ha bisogno di presentazioni: il suo brand Moooi ha aggiunto una O...
la-vivacita-di-desigual-per-la-tua-casa
Le radici del brand spagnolo Desigual, ben piantate in un concetto brioso ed allegro della vita, sono...
un-loft-di-brooklyn-con-vista-mozzafiato
Il punto di partenza per il loft che esploriamo oggi è stata una classicissima tabula rasa: un...
eleonora-manieri
E' stata inaugurata mercoledì 26 febbraio, a Vienna, la Torre DC 1 progettata dall'archietto Dominique...
da-weitzman-il-trionfo-dell-architettura-fluida
  Rendere un marchio inequivocabilmente riconoscibile anche sfruttando elementi o concetti comuni...

La Biennale Venezia

Video dal web

holland-sherry-hand-painted-wallcovering-by-inchworm-design-inc
Inchworm Design, Inc., Eric Hilton, Ltd., and Holland &...
gae-aulenti-talks-about-cestello-iguzzini
Milan, June 1998: Gae Aulenti (December 4, 1927 - November 1,...

La Triennale Milano